Programma Settimana Santa 2017

Domenica 9 aprile Domenica delle Palme
Orario delle Ss.Messe: 7 – 8 – 9 – 10 – 11.30 -12 – 18 – 19

Ore 9.30: Inizio della Processione delle Palme con tutti i bambini, i ragazzi e le loro famiglie partendo dal cortile dell’Oratorio ed ingresso in Chiesa alle ore 10.00 per la S.Messa

Mercoledì 12 aprile
Ore 20.00: Via Crucis per le vie del quartiere Marconi. Partenza dalla Parrocchia Gesù Divino Lavoratore e arrivo alla Parrocchia SS. Aquila e Priscilla.

Giovedì 13 aprile Giovedì Santo
Ore 8.00: Lodi Mattutine
Ore 18.00: S.Messa in Coena Domini con il rito della lavanda dei piedi
Ore 21.00: Adorazione Eucaristica animata dai giovani

Venerdì 14 aprile Venerdì Santo
Ore 8.00: Lodi Mattutine
Ore 15.00: Via Crucis in Chiesa animata dai ragazzi che si preparano a ricevere la Cresima e dagli adolescenti
Ore 18.00: Adorazione Liturgica con il rito dell’adorazione della S.Croce

Sabato 15 aprile – Sabato Santo
Ore 8.00: Lodi Mattutine
Ore 10.00: Preghiera dei bambini e dei ragazzi davanti alla S.Croce e benedizione dei dolci e delle uova pasquali.
Ore 22.00: Solenne Veglia Pasquale.

Domenica 16 aprile Pasqua di Risurrezione
Orario delle Ss.Messe: 7 – 8 – 9 – 10 – 11.30 -12 – 18 – 19

Lunedì 17 aprile – Lunedì in Albis
Orario delle Ss.Messe: 7 – 8 – 9 – 10 – 11.30 – 18

Durante la Settimana Santa, i Sacerdoti saranno sempre disponibili per le Confessioni ad esclusione degli orari delle celebrazioni.

Venite e saliamo insieme sul monte degli Ulivi e andiamo incontro a Cristo che oggi ritorna da Betania e si avvicina spontaneamente alla venerabile e beata passione, per compiere il mistero della nostra salvezza. Corriamo anche noi insieme a Colui che si affretta verso la passione e imitiamo coloro che gli andarono incontro. Non però per stendere davanti al suo cammino rami d’olivo o di palme, tappeti o altre cose del genere. Stendiamo noi stessi, rivestiti della sua grazia, o meglio, di Lui stesso, poiché “quanti sono stati battezzati in Cristo, ci siamo rivestiti di Cristo (Gal, 2,27)”, e prostriamoci ai sui piedi come tuniche distese.

(Andrea Di Creta)