Domenica 23 marzo

III Domenica di Quaresima

Degnati, Dio misericordioso e Signore pietoso, di chiamarmi a questa sorgente, perché anch’io, insieme con tutti quelli che hanno sete di Te, possa bere dell’acqua viva che scaturisce da Te, viva sorgente!
Possa inebriarmi della tua ineffabile dolcezza senza staccarmi mai più da Te e dire: “Quanto è dolce la sorgente dell’acqua viva; la sua acqua che zampilla per la vita eterna non viene mai a mancare!”.
O Signore, sei proprio Tu questa fonte eternamente desiderabile, cui continuamente dobbiamo dissetarci e di cui sempre avremo sete. Dacci sempre, o Cristo Signore, quest’acqua perché trasformi anche in noi sorgente di acqua viva che zampilla per la vita eterna!
Domando certo una grande cosa, chi non lo sa? Ma Tu, o Re della gloria, sai donare cose grandi e cose grandi hai promesso. Nulla è più grande di Te: ti sei donato a noi e ti sei dato per noi. Per questo ti preghiamo di farci conoscere quello che amiamo, poiché nulla cerchiamo di avere all’infuori di Te. Tu sei tutto per noi: la nostra vita, la nostra salvezza, il nostro cibo, la nostra bevanda, il nostro Dio.

(Colombano)