Domenica 23 febbraio

Fossimo come ci vuoi, o Signore,
come sarebbe diversa la terra:
e tutti noi con la gioia di esistere,
e concepire e donarci e perderci.
Uguali al Padre che il sole fa sorgere
sopra i campi dei buoni e dei cattivi:
gioia di vincere sempre in amore,
e porre fine alla storia di morte!
È così, solo così: non potete
in altro modo salvarvi, o uomini!
Anche se voi uccidete Caino
vi ucciderà sette volte la morte.
Non altra grazia, Signore, ti chiediamo:
che tutti si liberino dall’insidioso bisogno di vendicarsi,
dall’istinto di farci sempre giustizia da noi,
su nostra misura,
e rispondere colpo su colpo:
è questo il cancro che di divora,
che almeno i tuoi credenti estirpino dal loro cuore
perfino l’idea del nemico. Amen

(p. Davide Maria Turoldo)