Domenica 1 Dicembre 2013

1° Domenica di Avvento/A
O uomo,
impasto di bene e di male,
leva la luce che è in te.
Ecco, ogni giorno si compie in te
l’equinozio di primavera:
c’è un momento in cui fai i fiori,
un momento in cui fai le stelle,
un momento in cui fai le tenebre.
E’ in queste ore di tenebre
che io ti vengo a cercare.
Ovunque comincia la fuga d’amore
tra me e te:
io che entro nel tuo sonno,
e quando tu sogni i demoni
e ti senti lontano da Dio,
io ti risuscito il giorno.
Bagnatevi gli occhi ogni mattino
e ringraziate Dio perché vedete la Luce.
Voi entrerete nel mio grembo
e sarete partoriti ogni giorno
nella beatitudine.

(Alda Merini)